Rassegna

I lavoratori e la trappola dell’arbitrato

L' articolo 35 della Costituzione, primo comma, recita: «La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme e applicazioni». Questa speciale tutela è resa necessaria dal riconoscimento che in tutte le fasi del rapporto di lavoro - l' assunzione all' inizio, poi le condizioni in cui si effettua la prestazione lavorativa, sino alla cessazione del rapporto per licenziamento o altri motivi - il lavoratore rappresenta dinanzi al datore di lavoro la parte sostanzialmente più debole. Tale interpretazione è stata ribadita da una lunga serie di sentenze dell' Alta Corte e della Cassazione. Può dirsi pertanto che gran parte del corpo del diritto del lavoro, nonché i dispositivi volti a rendere effettivo tale diritto, abbiano tra i loro fondamenti il suddetto articolo.

Le paghe invisibili delle aziende russe

medvedevChe la busta paga sia bianca o blu non ha nessuna importanza per molti imprenditori e lavoratori russi. Almeno finchè i soldi all'interno sono "grigi", cioè vengono pagati nascosti dal fisco. E in tempo di crisi la portata di questo fiume grigio aumenta considerevolmente. Secondo il centro di ricerca dell'agenzia per l'impiego Superjob, sempre più aziende sono pronte a pagare in nero. Solo il 21% dei lavoratori sostiene che non vorrebbe per nessun motivo ricevere lo stipendio in nero. Molti, invece, sono disposti perfino a rinunciare a un regolare contratto di lavoro.

Sindacalismo e welfare autogestito

Il governo sud coreano annuncia misure eccezionali per frenare la forza delle organizzazioni sindacali. Dopo il grande sciopero sindacale del 1989 che spezzò per sempre l'immagine di una Corea del Sud patria dei bassi salari, questa volontà è un'assoluta novità nel panorama mondiale. Ma nel contempo è un'eccezione. In Corea a rappresentare i lavoratori e la loro volontà di combattere contro le conseguenze della crisi economica mondiale che solo ora iniziano preoccuparli veramente, sono i sindacati, grandi organizzazioni che, a imitazione dei loro confratelli giapponesi di prima della seconda guerra mondial, si sono sviluppati con enorme rapidità. 

Syndicate content

Cerca negli archivi

« Marzo 2014  
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31