Houston chiama, Milano Mayday risponde.

AttacchinaggioOggi una trentina di precarie e precari, studenti e studentesse dell’Euromayday Network si è presentata nella sede della Hines milanese occupandola simbolicamente per denunciare l'atteggiamento inaccettabile che la multinazionale ha assunto per quanto riguarda lo sciopero dei pulitori e delle pulitrici delle loro sedi a Houston, Texas. L'azione si aggiunge al supporto internazionale che Justice for Janitors sta ricevendo in queste settimane.

Da centro commerciale a progetto totale

Hanno abbandonato da tempo quell’aria di contenitori anonimi dove si vendono merci a buon mercato. Sono diventati cattedrali del consumo dove si passa il pomeriggio facendo zapping tra i negozi in cerca dell’oggetto che appaghi il desiderio, il luogo dove girovagare senza meta a caccia di un acquisto, di uno stimolo o, come dicono gli studiosi di marketing, di un’identità.

Giovani, lavoratori e poveri: il rapporto dell'ILO

Il 27 ottobre 06 è stato presentato il rapporto dell'ILO ( International Labor Organization) sui trend globali del lavoro giovanile (15-24 anni) e emerge chiaramente e drammaticamente che il futuro non è delle nuove generazioni.

Lo studio ha identificato tre situazioni che riassumono i soggetti coinvolti: i disoccupati, i lavoratori poveri e gli scoraggiati.

Il numero dei disoccupati (parliamo sempre di giovani 15-24 anni) negli ultimi dieci anni è aumentato da 74 milioni nel 1995 a 85 milioni nel 2005. Solo nell'Unione Europea c'è stato una diminuzione della disoccupazione.

Ma questo non deve trarci in inganno perchè la disoccupazione è solo la punta dell'iceberg, molti giovani rientrano infatti nella seconda categoria. Piu' di 300 milioni sono giovani lavoratori poveri che nel 2005 vivono in media con 2,5 dollari al giorno. Questo significa che un giovane ogni 4 nel mondo è un lavoratore ma quello che guadagna non gli basta per vivere.