Dopo 10 anni di post su questo sito ci prendiamo una pausa

Intanto seguiteci su questi altri tre siti:

www.precaria.org

www.serpicanaro.org

www.sanprecario.org

www.milanox.eu

I lavoratori e la trappola dell’arbitrato

L' articolo 35 della Costituzione, primo comma, recita: «La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme e applicazioni». Questa speciale tutela è resa necessaria dal riconoscimento che in tutte le fasi del rapporto di lavoro - l' assunzione all' inizio, poi le condizioni in cui si effettua la prestazione lavorativa, sino alla cessazione del rapporto per licenziamento o altri motivi - il lavoratore rappresenta dinanzi al datore di lavoro la parte sostanzialmente più debole. Tale interpretazione è stata ribadita da una lunga serie di sentenze dell' Alta Corte e della Cassazione. Può dirsi pertanto che gran parte del corpo del diritto del lavoro, nonché i dispositivi volti a rendere effettivo tale diritto, abbiano tra i loro fondamenti il suddetto articolo.

Rischi e vantaggi della "nuova era economica al femminile"

donne al lavoroUn giorno (tra poco, dicono) finirà questa crisi economica. Da quel giorno, in ascensore tornerete a parlare del meteo. E le conversazioni, in generale diverranno più difficili. Godiamocela, quindi, finché è possibile. Peraltro, se siete femmine, avete qualche motivo in più per desiderare che la crisi duri ancora un po'. Infatti, a poco più di anno dalla caduta di Lehmann Brothers, i dati sui licenziamenti parlano chiaro: le imprese hanno tagliato più posti maschili che femminili. Certo, perché noi donne siamo più brave, intelligenti e multilevel. Ma soprattutto perché licenziare un uomo è più conveniente economicamente (lo stipendio portato a casa da lui è sempre maggiore di quello percepito da lei, a parità di mansioni e anzianità).